Assemblea Sezione

Cari Amici, Vi comunico che il Comitato Direttivo della Sezione MFE di Trapani, nella sua seduta del 23 febbraio u. s., nella prospettiva fra l’altro della celebrazione dei congressi regionale e nazionale del Movimento, ha deciso di procedere, ai sensi dell’art. 4 del vigente Regolamento, alla convocazione dell’Assemblea Generale dei Soci di questa Sezione MFE…

Seminario d’autunno – 20 novembre 2016

L’EUROPA IMPAURITA DEL DOPO-BREXIT EUROSCETTICISMO E XENOFOBIA TRA POPULISMI E GUERRE INEGUALI   Seminario di dibattito e formazione per l’Europa federale   RISTORANTINO “LA STELE”, VIA N. BIXIO N. 112 – TRAPANI – TEL. 0923.25513 Domenica 20 novembre 2016, ore 9.45   scarica il programma del seminario

Convocazione 25 ottobre

MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO Sezione di Trapani SEDE: VIA EMILIA, 2 C. SANTA – SEGRETERIA: VIA MORELLO 40 – 91100 TRAPANI Tel. 0923.539729-551745 – Fax 0923.558340 – Website: www.fedeuropa.org – Email: mfe.trapani@fedeuropa.org    Il Segretario                                                                                   Trapani, 20 ottobre 2016 Cell.328-3628179 Oggetto: convocazione   A tutti i Componenti del Comitato Direttivo della Sezione MFE di Trapani A…

Convocazione Direzione dell’8 ottobre

CASA D’EUROPA “ALTIERO SPINELLI” SEDE: VIA EMILIA N. 2  C. SANTA – 91016 ERICE (TP) Presidente: prof.ssa Lina G. Di Carlo – Website: www.fedeuropa.org – Email: ceas.erice@fedeuropa.org                                                                                                            Erice, 28 settembre 2016 Cell. 347.9541553 Oggetto: convocazione Direzione A tutti i Componenti della Direzione della Casa d’Europa “A. Spinelli” LORO SEDI e, p. c.,          Ai…

Cronache Federaliste – Anno XV n. s. Numero 2 Maggio 2016

IL TEMPO È SCADUTO? IMPROCRASTINABILE ORMAI L’UNITÀ EUROPEA Non sarà del tutto vano se oggi, in uno scenario europeo e mondiale per più versi allarmante, ci poniamo una domanda: il tempo è scaduto per rinsaldare l’unificazione politica del continente europeo? Ci si deve chiedere: a questo interrogativo, apparentemente un po’ provocatorio, sottostà una preoccupazione vera…